Isolmar

PAVIMENTI INDUSTRIALI O DI CELLE FRIGORIFERE

Pavimento / Pavimenti di celle frigorifere

Questo tipo di pavimento ad alte prestazioni meccaniche viene realizzato per pavimenti industriali o di celle frigorifere a basse temperature, ove sia richiesta cioè una resistenza sia a carichi statici che dinamici, ed è costituito da una struttura in cemento che permette la circolazione dei veicoli da lavoro.

L’isolante termico consigliato per questa applicazione dovrà possedere un’elevata resistenza alla compressione poiché il carico che può arrivare a sopportare è molto elevato. Il polistirene estruso è l’isolante ideale per questo tipo di applicazione: oltre ad avere un’elevata resistenza a compressione, sopporta le basse temperature: permette infatti di lavorare a temperature costanti anche di -50 °C o -60 °C in totale sicurezza. E’ importante valutare non solo il valore di resistenza alla compressione al 10 % di schiacciamento del prodotto isolante prescelto, ma anche quello di lunga durata, cioè al 2 %. Quest’ultimo valore indica, per i materiali plastici, la sollecitazione massima a cui può essere sottoposto il prodotto in modo continuo, sul lungo periodo (20 anni), oltre la quale le lastre subiscono una deformazione superiore al 2 %, causata dalla rottura delle cellule, che comporta un peggioramento delle proprietà termiche e igrometriche, oltre che meccaniche.

E’ a questo valore che bisogna fare riferimento per la progettazione del massetto armato e per il suo dimensionamento.

I prodotti più adatti a questo tipo di intervento sono STIREN X® - SL500 e STIREN X® - SL700 che presentano i valori di resistenza a compressione più alti della gamma STIREN® X. Nella tabella il confronto fra i vari prodotti.

 

Prodotto                         R.C. al 10 % di schiacciamento                         R.C. al 2 % di schiacciamento

STIREN X® - SL                                  300                                                                           120

STIREN X® - SL500                             500                                                                           220

STIREN X® - SL700                             700                                                                           250

 

Posa in opera

Una volta pulita e livellata la soletta, su di essa si dispongono le lastre isolanti STIREN X® - SL500, cercando di coprire la superficie nella sua totalità. Queste ultime non necessitano di fissaggi meccanici. In caso di realizzazione di cella frigorifera, sopra la soletta si stende preventivamente una membrana impermeabile con funzione di barriera al vapore. Sullo strato costituito dalle lastre STIREN X® - SL500 si posa uno strato separatore per proteggere l’isolante dal cemento che andrà colato inglobando una maglia di rinforzo. Il cemento armato, di almeno 8cm di spessore, ha la funzione di ripartire i carichi. Uno strato di asfalto a finire termina la struttura.

Prodotti compatibili